Alpi Giulie Cinema 2018 – Premi La Scabiosa Trenta e Hells Bells

In parallelo alla ventottesima edizione della Rassegna Internazionale “ALPI GIULIE CINEMA” organizzata dall’Associazione Monte Analogo, in collaborazione con ARCI Servizio Civile, si terranno come di consueto a Trieste i due concorsi Premio La Scabiosa Trenta e HELLS BELLS Speleo Award.

Ufficio Stampa Monte Analogo

Comunicato stampa Alpi Giulie Cinema – 2 premi

Spluga della Preta

Ciao a tutti,
su invito di Giuseppe Troncon, vi inoltriamo questa richiesta di collaborazione per esplorazioni nella Spluga della Preta.

Per i più giovani e per coloro che non fossero a conoscenza della storia della Preta e dell’Operazione Corno d’Aquilio (OCA) e, soprattutto, per chi non sapesse chi è Giuseppe Troncon, segnaliamo il bellissimo ed esaustivo libro curato da Giuseppe Troncon, Francesco Sauro e Giorgio Annichini dal titolo La Spluga della Preta. Venticinque anni di ricerche ed esplorazioni dall’Operazione Corno d’Aquilio a oggi.

La speleologia regionale, ma soprattutto triestina, all’epoca, si era distinta in numero di partecipanti e giornate dedicate all’OCA che è stata la prima grande esperienza italiana di bonifica di una cavità. Leggi tutto…

Cinquant’anni

Ci permettiamo di riproporre qui la notizia/commento che Mayo (Giuseppe-Adriano Moro) ha pubblicato sul suo blog:

Cinquant’anni fa due uomini affrontarono in coppia le profondità di un grande complesso alpino. Erano Mario Gherbaz e Adelchi Casale, che giunsero con una “punta” incredibile a un “fondo” dell’Abisso Gortani in Canin.

Mi ero completamente dimenticato di questa ricorrenza, se non fosse che Antonella (Tizianel) ha postato su Facebook un’immagine di un trafiletto del Piccolo, in cui sono riportate le notizie rilevanti dell’edizione di 50 anni fa, fra cui questa.


Leggi tutto…

TIMAVO: aggiornamenti sul tracciamento in corso

Notizia ripresa da scintilena.com:
__________

Immissione tracciante a San CanzianoAd integrazione ed aggiornamento di precedente comunicato, si riporta la breve descrizione del programma di lavoro ed i risultati sin ora conseguiti.

Da un paio d’anni, alcune realtà speleologiche locali ed enti di ricerca, stanno lavorando ad una serie di tracciamenti che hanno come obiettivo quello di studiare le dinamiche delle circolazioni idriche profonde del Carso, principalmente il bacino della Reka/Timavo.

Il primo tracciamento, dopo molti anni di stasi su questo fronte di ricerca, è avvenuto tra la grotta Jama Sežanske Reke (J.S.R. Slovenia) e l’abisso di Trebiciano, due grotte distanti poco più di un chilometro, interessate dallo scorrere delle acque, nel caso dell’Abisso di Trebiciano, quelle che prendono il nome di Timavo. L’esperimento è stato proposto dalla Società Adriatica di Speleologia (S.A.S.) e dal Jamarski odsek Slovenskega planinskega društva Trst, ed è stato condotto dall’Università di Trieste in collaborazione con alcuni studiosi indipendenti. L’immissione del tracciante alla Jama Sežanske Reke è stato eseguito a cura del JoSPDT ed i campionamenti all’Abisso di Trebiciano sono stati effettuati dalla SAS.
Leggi tutto…

La Speleologia pordenonese al Raduno Internazionale 2017

Nuove iniziative per far conoscere la Speleologia e il patrimonio carsico pordenonese

Anche quest’anno, come oramai tradizione, l’Unione Speleologica Pordenonese CAI, guidata dal Presidente della Sezione CAI cittadina Giorgio Fornasier, ha partecipato attivamente all’annuale Raduno Internazionale di Speleologia che quest’anno, denominato “Finalmente Speleo 2017”, si è svolto in Liguria a Finalborgo (Finale Ligure) realizzando una mostra sulle iniziative proposte dal Gruppo per ricordare i “Cinquantanni di Speleologia a Pordenone” e, insieme al G.S. Sacile, una conferenza del noto esploratore ipogeo Filippo Felici sulle più recenti scoperte nelle grotte clautane.

Hasta
mGp

Pagina 2 di 16612345...Ultima »
QR Code Business Card
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: