Ieri incidente all’Abisso di Trebiciano

Ieri mattina, intorno alle dieci e trenta il Soccorso Alpino e Speleologico è intervenuto a Trebiciano con diciannove tecnici – tra cui due infermieri specializzati e il medico speleologo – presso l’Abisso di Trebiciano. Nell’abisso, ad una quota di 250 metri negativi, un minorenne di undici anni residente a Sežana ma di origini italiane S. (Nome) L. E. (COGNOME) è caduto mentre percorreva la ferrata della grotta assieme al padre e al fratellino procurandosi una ferita alla testa e un forte trauma cranico dopo cinque metri di volo, quelli compresi tra un ancoraggio e il successivo. L’incidente è avvenuto al penultimo pozzo prima di raggiungere il Timavo. Quando i soccorritori sono giunti sul posto il ferito aveva quasi guadagnato l’uscita della grotta aiutato dal padre e da altri speleologi ungheresi che lo hanno aiutato a risalire dopo che aveva perso i sensi. Il bambino è stato affidato sull’ambulanza. L’intervento si è chiuso alle 12. Sul posto anche i Vigili del Fuoco.

Melania Lunazzi addetta stampa CNSAS FVG

__________
Notizia ripresa da scintilena.com e dal Primorski Dnevnik

Concerto in Grotta di San Servolo / Sveta jama

Nov
10

Con la seguente Vi invio il volantino della gita CAI inerente al concerto che verrà eseguito in grotta in Slovenia.


Volantino dell’escursione (versione italiana)
Invito al concerto ed alla visita (versione slovena)

PROTEUS a Barcis per PLAYPARCO 2019

Barcis 27 ott. 2019 - PLAYPARCO il MaxiPuzzleAccogliendo l’invito del Parco Naturale delle Dolomiti Friulane domenica scorsa l’Unione Speleologica Pordenonese CAI ha partecipato a Barcis all’edizione 2019 di “PLAYPARCO“, una giornata rivolta ai giovanissimi e non solo, per conoscere le varie attività sportive e naturalistiche  che si possono effettuare all’interno del Parco e della Riserva Naturalistica “Forra del Cellina”.

Barcis 27 ott. 2019 - PLAYPARCO Speleo&ProteusGli speleologi del CAI hanno contribuito al successo della manifestazione proponendo l’avventura della scoperta speleologica con la struttura “PROTEUS”una quasi grotta- e una serie di giochi didattici fra cui il MaxiPuzzle “la Casa di Proteus”, attività che hanno registrato una considerevole partecipazione di molti giovani “QuasiSpeleologi”.
 
 

Corso Nazionale di Archeologia per speleologi, Polcenigo/Pradis (PN)

Si è concluso positivamente il Corso Nazionale di Archeologia per speleologi organizzato dalla UNIONE SPELEOLOGICA PORDENONESE CAI sotto l’egida della Scuola Nazionale di Speleologia CAI.

Il Corso, di aggiornamento per qualificati e titolati CAI, ha visto la partecipazione di 36 allievi provenienti da buona parte del territorio nazionale.

Si è svolto presso la foresteria del Parco Naturalistico di San Floriano a Polcenigo (PN). Nella giornata di domenica sono stati visionati i siti archeologici ed il Museo della Grotta di Pradis accompagnati dal Direttore prof. Matteo Romandini dell’Università di Ferrara.

Le lezioni in Polcenigo sono state tenute dal Tiziano Pascutto ed Ettore Ghielmetti, nonché dal Presidente dell’Associazione archeologica di Polcenigo GRAPO, attinenti anche al sito palafitticolo del Palù di Livenza riconosciuto come patrimonio UNESCO.

Il Progetto Grande Poiz a “Strisciando 2.0”

In occasione dell’incontro di speleologia “Strisciando 2.0” a Lettomanoppello (PE), verrà proposta una presentazione con filmati sul Progetto Grande Poiz e sulla giunzione dei complessi del Foran del Muss e del Col delle Erbe che hanno dato vita al Complesso del Monte Canin.

Ad oggi si tratta del sistema più lungo d’Italia e quello con più ingressi.

Vi aspettiamo sabato 2 novembre alle ore 18.00 nella sala Teatro comunale “G. De Rentiis” a Lettomanoppello!

QR Code Business Card
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: