Speleorando – Neospeleologi alla scoperta della paleontologia

Questa undicesima edizione di Speleorando, promossa dal Club Alpinistico Triestino, intende far conoscere l’enorme importanza che molte grotte del Carso Triestino rivestono in fatto di paleontologia e di archeologia.

La presenza dell’uomo preistorico sul Carso risale al Paleolitico inferiore ed è documentata in modo quasi continuo fino agli albori della storia.

Dal riparo di Visogliano dove visse l’uomo preistorico più di 450.000 anni fa, alla Grotta Pocala, abitata dall’Uomo di Neanderthal, alla Grotta Azzurra di Samatorza, sede di genti del mesolitico e poi fino alla Grotta delle Gallerie che in Val Rosandra ospitò abitanti del neo-eneolitico, ci troviamo davanti ad una eccezionale sequenza di “culture preistoriche” in un’area decisamente e incredibilmente piccola.

Verranno visitate alcune grotte che hanno dato alla luce grandi quantità di reperti di faune preistoriche e di manufatti dall’uomo primitivo, rappresentati da oggetti di pietra e di ossa lavorate per ottenere semplici utensili.

Tutte le grotte che saranno visitate sono rappresentate da ambienti di facile accesso, adatte a chi si avvicina al mondo ipogeo per la prima volta, compresi i bambini.

Speleorando 2021: Depliant con maggiori informazioni e programma

ATTENZIONE: frequentazioni indesiderate nella grotta Bac

ATTENZIONE / POZOR: frequentazioni indesiderate nella grotta Bac

A seguito di una segnalazione, che abbiamo ricevuto da parte di una giovane speleologa, ci siamo recati nella Grotta Bac (64/49 VG) per verificare quanto ci era stato raccontato sullo stato di degrado di questa conosciutissima e frequentatissima grotta del Carso.

Come preannunciato, subito dopo l’ingresso nel tratto pianeggiante che porta al secondo ingresso, abbiamo rinvenuto una decina di siringhe usate da qualcuno che ha individuato questo particolare sito per andare a drogarsi. Caso piuttosto grave se pensiamo che questa grotta viene usata molto frequentemente per l’accompagnamento di scolaresche in quanto, tutto il tragitto è praticamente privo di pericoli e ben si presta all’attività speleo-didattica.

Per ora, non avendo le competenze e gli strumenti adeguati per lo smaltimento di questi particolari “rifiuti” ci siamo limitati a raccogliere le siringhe e metterle in sicurezza dentro un anfratto della roccia. Poi, visto che si era già sul posto, abbiamo provveduto alla pulizia della vasta sala sottostante, ingombra, per lo più di scatolame e altre immondizie.

Ora, sarà nostra cura segnalare l’accaduto alle autorità competenti per procedere all’asporto e allo smaltimento attraverso una procedura adeguata.

Direttivo del CAT

«L’acqua che berremo» Studenti e speleologi studiano i dati sulle falde

12 Maggio 2021

Come è cambiata l’acqua che beviamo rispetto a 50 anni fa? È quanto si propone di scoprire il progetto “L’acqua che berremo”. In questi giorni i soci dell’Unione speleologica pordenonese Cai Pordenone, hanno raccolto i campioni delle acque superficiali e ipogee del Friuli occidentale. Al progetto partecipano gli studenti della classe 4C specializzazione Chimica dell’Istituto tecnico Kennedy di Pordenone, coordinati dalle insegnanti di analisi chimiche strumentali.

L’idea nasce nel contesto dell’impegno costante di protezione dell’ambiente carsico. Il 2021, fra l’altro è stato dichiarato dall’Unesco l’Anno internazionale del carsismo e delle grotte. Il progetto, che si svilupperà fra il 2021 e il 2022, si inserisce nell’alternanza scuola-lavoro. In origine l’idea era di coinvolgere gli studenti, formati dagli istruttori del Cai di Pordenone, nel campionamento e nell’analisi delle acque, ma la pandemia ha costretto a rielaborare il programma. Saranno proposte lezioni teoriche online sugli argomenti della Speleologia e sul prelievo dei campioni. Gli studenti analizzeranno l’aspetto inorganico, l’anno prossimo passeranno agli esami microbiologici. Leggi tutto…

Oilè grotista! Un nuovo libro dove gli speleologi triestini si raccontano

Martedì 6 aprile 2021 in occasione del 180º anniversario della scoperta del fiume Timavo all’interno della Grotta di Trebiciano, avvenuta martedì 6 aprile 1841, si sperava di poter presentare (almeno al mondo speleologico triestino) questo nuovo libro che raccoglie gli scritti di 24 speleologi della nostra città.

Purtroppo le necessarie restrizioni dovute all’emergenza sanitaria, a causa del Covid-19, non ci permetterà di realizzare questa iniziativa.

Il libro è, per buona parte, una raccolta di ricordi significativi e di situazioni particolari che hanno lasciato una traccia nella memoria degli autori.

C’è chi ha voluto ricordare degli episodi particolarmente importanti della sua “vita” ipogea; chi ha voluto raccontarsi attraverso le immagini e chi ha inviato un testo narrativo che, comunque, denota una certa visione e sensibilità dell’essere grottista.

Per tutti noi, una grande soddisfazione editoriale che si aggiunge a quella di poter essere stati d’aiuto, anche se in minima parte, alla nostra comunità epigea più vulnerabile.
Leggi tutto…

Duino&Book: Grotte che passione, online sabato 27 febbraio ore 10

Feb
27
10:00

Anche Duino&Book vuole omaggiare con una serie di eventi l’anno Internazionale delle Grotte e del Carsismo. L’Anno Internazionale delle Grotte e del Carsismo (IYCK, International Year of Caves and Karst) è una iniziativa dell’Unione Internazionale di Speleologia (UIS). L’UIS è un’organizzazione senza scopo di lucro, con sede in Slovenia, dedicata all’esplorazione, allo studio e alla corretta gestione delle grotte attraverso la cooperazione internazionale. L’UIS è composto da 54 nazioni membri che supportano l’Anno Internazionale delle Grotte e del Carsismo. L’UIS ospita un Congresso Internazionale di Speleologia ogni quattro anni, il raduno più significativo del mondo di scienziati, manager, educatori e esploratori di grotte e del carsismo. Il 18° Congresso Internazionale di Speleologia si terrà nel 2021 a Le Bourget-du-Lac, in Francia, e che sarà integrato nel grande evento internazionale che celebrerà il Anno internazionale delle Grotte e del Carso.
Leggi tutto…

QR Code Business Card
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: