A U G U R I . . .

Messa di Natale nella grotta “La Foos” annullata

A causa delle restrizioni di spostamento personale imposte dall’evolversi della pandemia, quest’anno, dopo 47 edizioni, non possiamo realizzare l’oramai tradizionale “Messa di Natale” nella grotta “La Foos”.

A tutti un arrivederci al 2021 e Il nostro augurio di un Natale di Pace

Unione Speleologica Pordenonese CAI

Ad Andreis speleologi e bambini insieme per lo SpeleoAlberoNatalizio

Anche quest’anno lo “SpeleoAlberoNatalizio” decora il campanile di Andreis grazie a speleologi e bambini.

Per l’edizione 2020 dell’oramai tradizionale iniziativa natalizia, l’Unione Speleologica Pordenonese CAI ha ritenuto, in questo particolare momento della pandemia COVID, di proporre un messaggio di positività realizzando con la collaborazione dell’Amministrazione Comunale e grazie soprattutto ai disegni eseguiti dai componenti del “Laboratorio dei bambini di Andreis” e dagli alunni della “Classe V della Scuola Primaria di Vazzola -TV-” una struttura dal forte significato simbolico.

Gli Speleologi pordenonesi perdono un amico: Renzo Degano

Non ricordo se è stato un Socio del Club Alpino Italiano o per quanto tempo uno Speleologo dell’Unione Speleologica Pordenonese CAI, ma certamente Alfonso Renzo Degano è stato un Uomo che ha amato e vissuto con grande, intensa passione alla Montagna e i vuoti che la riempiono.

In Unione ricorderemo per sempre la sua disponibilità e la sua, a volte severa, correttezza e determinazione nell’agire.

Lo ricorderemo con nostalgia non solo per gli indimenticabili giorni di “SpeleusFlumen 1996”, il grande Incontro Internazionale di Speleologia da lui fortemente voluto e coordinato tenutosi in quel di Fiume Veneto, o per le tante giornate trascorse in grotta o a divulgare, specialmente fra i giovanissimi, la conoscenza e il rispetto per l’ambiente sotterraneo o le serate a progettare nuove iniziative didattiche ma soprattutto per quella carica d’entusiasmo che sapeva trasmettere con il suo operato.

Renzo, vittima di quel subdolo, invisibile nemico comune chiamato Covid, ci ha lasciati a fine novembre più soli con un grande vuoto interiore e una profonda sensazione d’incompiuto.

Il Presidente dell’Unione Speleologica Pordenonese CAI
Roberto Faggian

Canin, una montagna di grotte e leggende

È uscito, in questi giorni, un nuovo libro intitolato

Canin, una montagna
di grotte e leggende

 
Prodotto dal Club Alpinistico Triestino è reperibile presso la sede dello stesso (cat@cat.ts.it) oppure presso la libreria Nero su Bianco di Via Oriani 4b, a Trieste (ordini@nsb.it).

Il libro è composto da 120 pagine, formato 17 x 24, stampa a colori.

 
 

QR Code Business Card
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: