Disponibile online l’ultimo numero di Mondo Sotterraneo

Mondo Sotterraneo, periodico del Circolo Speleologico Idrologico Friulano dal 1904, ha pubblicato alla fine dell’anno scorso il numero unico 2019. Abbiamo reso disponibile la pubblicazione in formato pdf, la
potete scaricare da Google Drive a questo link:

https://drive.google.com/open?id=1uO02_t8aUuS4KVRhteYir8B2XqXkQttZ

In questo numero in particolare troverete gli aggiornamenti sulle esplorazioni in zona Bernadia, Monteprato e Canin (FVG), oltre a un ricordo di Turbo (Stefano Turco) che ha contribuito fino all’ultimo all’esplorazione di quelle zone.

Buona lettura,
Mayo

Corso III livello SSI “Terzo settore”

Corso SSI III livelloIl Gruppo Triestino Speleologi e il Gruppo Grotte Carlo Debeljak comunicano che, a causa del protrarsi dell’emergenza coronavirus, in accordo con la Commissione Scuole della Società Speleologica Italiana, il corso SSI di III livello “Terzo settore: aspetti civilistici, contabili, fiscali, … ” che era in programma per il 18 e 19 aprile a Trieste, viene rimandato a data da destinarsi.

Coloro che si sono iscritti pagando la quota, possono richiedere il rimborso, inviando il proprio IBAN alla SSI, o mantenere l’iscrizione in acconto sulla prossima data del corso.

Vi ricordiamo che il termine per adeguare i propri Statuti, è stato prorogato al 31 ottobre 2020.

Ulteriori informazioni relative a una nuova data del corso vi verranno inviate tempestivamente.

SpeleoAuguri…

Augurandoci che tutto sia okappa e di ritrovarci presto a festeggiare insieme la fine di questi ben poco lieti giorni nel buio del Mondo della nostra passione,

SpeleoAuguri SpeleoColleghi!

Unione Speleologica Pordenonese CAI

SpeleoDonna, otto marzo a Pordenone

Sul filo di lana, prima dei vari provvedimenti anti coronavirus, l’Unione Speleologica Pordenonese CAI è riuscita a realizzare l’UNICA iniziativa pubblica a Pordenone pro “Giornata Internazionale della Donna 2020”  ospitando e integrando, con poesie e immagini, la Mostra,

“IL FASCINO PROFONDO NEL PROFONDO FASCINO”
della SpeleoFotografa pugliese Mariangela Martellotta

Grazie alla sede espositiva all’aperto (Loggia Municipale) e alla disponibilità e patrocinio del Comune di Pordenone e alla collaborazione della Sezione Pordenone CAI e Amici vari, l’8 e 9 marzo, è stato possibile rendere  omaggio, non solo  alle “DonneSpeleo“, ma a TUTTE le Donne.

Cordiali speleosaluti.
Unione Speleologica Pordenonese CAI
Leggi tutto…

Ritrovate altre quattro grotte ritenute introvabili o scomparse

Sul Carso triestino sono centinaia i casi di grotte, soprattutto quelle rilevate e accatastate diversi decenni addietro, che risultano introvabili, ovvero scomparse. I motivi sono molteplici: dalla ostruzione o distruzione, alla errata posizione, ecc.

Il Gruppo Triestino Speleologi da tempo si sta dedicando alla ricerca di queste cavità, per effettuare un corretto posizionamento o verificarne l’effettiva scomparsa. Negli ultimi anni diverse indagini hanno interessato una moltitudine di grotte inserite nel Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia, che nonostante le accurate battute di zona, avevano sempre dato esito negativo.

Dopo le inutili ricerche sul terreno si è passati ad approfonditi studi a tavolino, consistenti in ricerche bibliografiche, incrocio di dati e raccolta di segnalazioni e informazioni. Quattro di queste cavità alla fine sono state rintracciate, nonostante le notevoli distanze dalle posizioni segnate a catasto.
Quindi per la prossima campagna del Progetto Targhette della FSRFVG, altre quattro grotte non risulteranno più “introvabili” ma potranno avere la loro targhetta identificativa all’imbocco.

Grotta ad E di Trebiciano – 3105/5033VG. Il nome può trarre inganno: sarebbe a SSE! La grotta si trova ad oltre 650 metri di distanza dalla posizione indicata a catasto. Potrebbe trattarsi di una errata trascrizione di una cifra della coordinata della latitudine.
Leggi tutto…

QR Code Business Card
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: