Quando il nano diventa cattivo

20 gennaio 2018, Abisso dell’Ottavo Nano, Claut (PN)
“Quando il nano diventa cattivo” – da FB Filippo Felici

Ce l’abbiamo messa tutta, ma quest’Abisso è proprio ostico da far digerire alla speleologia locale. Neanche una bellissima giornata assolata su una fantastica neve ha servito per invogliare l’inconsueta massa di ciaspisti, massa affollatrice dominante nei gruppi in questo periodo. Avevamo chiesto a questa massa anche solo di darci una mano per trasportare un po’ di materiale sino all’ingresso, ma niente, sembra quasi si voglia cancellare questo nuovo abisso dall’esistenza. Forse che il buco non “tira” più? Boh?
Leggi tutto…

Tracciamento Reka-Timavo

La Società Adriatica di Speleologia ha pubblicato su Facebook l’ultima puntata con i risultati complessivi del tracciamento fatto di recente.

Riproponiamo qui le foto con le descrizioni (clicca per leggere le descrizioni):

Per maggiori informazioni e tutte le altre puntate, pagina facebook del SAS:
https://www.facebook.com/Adriaticadispeleologia/

Novità dalle Prealpi Carniche, Abisso dell’Ottavo Nano (PN), aggiornamenti esplorativi

Nella fredda giornata di sabato 16 dicembre, vincendo il sonno mattutino ed i 1200 metri di dislivello, mi sono recato in quota del Colciavath (m.te Resettum – Pradut, Claut – PN) per proseguire le esplorazioni dell’Abisso dell’Ottavo Nano, ferme dallo scorso luglio, tra le tante cose, su un pozzo valutato sui 30 metri a circa -200.

Nonostante il freddo siberiano in grotta scorreva un cospicuo ruscello (ingresso a 1800 metri di quota). E’ stato sceso il pozzo (rivelatosi P55) entrando in una ampia e ventosa forra (1,5 metri di larghezza). E’ poi stato sceso un altro P20 arrestandosi su un ulteriore pozzo valutato attorno ai 15. Sul pozzo sono state notate diverse finestre da raggiungere. Leggi tutto…

Grotte in parete – Il regno di Frozen – parete Monte Ursic/Vršič

Grotte in parete – grotta… ”Regno di Frozen” monte Ursic – gruppo del Monte Canin

Confortati dai buoni risultati ottenuti cercando grotte in parete (*), abbiamo rivolto la nostra attenzione alla parete nord del monte Ursic, nel gruppo del Canin.

Con una prima ricognizione raggiungiamo nel settembre 2016 in arrampicata una grotta con discreto vento ma purtroppo interamente ostruita dal ghiaccio. La zona si rivela molto interessante, in quanto la ritirata del ghiacciaio del Canin, praticamente estinto, ha liberato un ampio pianoro con notevoli fenomeni carsici. Non distante c’è il pozzo “Firn” di circa 500 metri.
Continua a leggere su Scintilena.com …

Spluga della Preta

Ciao a tutti,
su invito di Giuseppe Troncon, vi inoltriamo questa richiesta di collaborazione per esplorazioni nella Spluga della Preta.

Per i più giovani e per coloro che non fossero a conoscenza della storia della Preta e dell’Operazione Corno d’Aquilio (OCA) e, soprattutto, per chi non sapesse chi è Giuseppe Troncon, segnaliamo il bellissimo ed esaustivo libro curato da Giuseppe Troncon, Francesco Sauro e Giorgio Annichini dal titolo La Spluga della Preta. Venticinque anni di ricerche ed esplorazioni dall’Operazione Corno d’Aquilio a oggi.

La speleologia regionale, ma soprattutto triestina, all’epoca, si era distinta in numero di partecipanti e giornate dedicate all’OCA che è stata la prima grande esperienza italiana di bonifica di una cavità. Leggi tutto…

Pagina 1 di 1312345...Ultima »
QR Code Business Card
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: