San Giovanni: situazione geologica e grotta dei Morti

Apr
12
19:00

Circolo Ricreativo S. S. Bocciofila “San Giovanni”
e
Club Alpinistico Triestino – Gruppo Grotte

San Giovanni: un rione ai piedi del Carso.
Situazione geologica e grotta dei Morti

Venerdì, 12 aprile 2019 – Ore 19.00, Piazzale Gioberti, 1 – Trieste

Interverranno: Sergio Dolce, Daniela Perhinek e Moreno Tommasini

Saranno proiettate immagini e il video “La Grotta dei Morti” realizzato dal Gruppo Grotte del Club Alpinistico Triestino.

Il rione di San Giovanni-Guardiella (TS) è adagiato su un pendio che è costituito da marne e arenarie, rocce non carsificabili appartenenti alla tipica formazione del Flysch. Questa formazione rocciosa è priva di fenomeni carsici e quindi assolutamente priva di grotte.

Ma poco più in alto, immediatamente sopra la curva della cava Faccanoni, il flysch lascia allo scoperto le rocce calcaree che invece subiscono l’azione dell’acqua e presentano fenomeni carsici sia di superficie che di profondità.

Tra le grotte presenti nella zona, sopra la cava, è particolarmente interessante la Grotta dei Morti: tale grotta fa parte della storia speleologica triestina legata alla ricerca dell’acqua e rappresenta una pagina drammatica nell’ambito della
esplorazione sotterranea.

INGRESSO LIBERO

Scrivere il Buio 2.0

SCRIVERE IL BUIO 2.0

Incontro Nazionale sull’editoria speleologica in Italia

Un evento promosso dalla rivista “Sopra e sotto il Carso” e “Scintilena

Prima circolare

TAIPANA – UD, 15-16 giugno 2019

Cogliendo lo spunto del breve incontro, che ha visto gran parte degli editori delle principali testate speleologiche riunito a Casola Valsenio nel corso del raduno nazionale 2018, le riviste proponenti programmano per il 15-16 giugno 2019 un tavolo di discussione sul tema della speleologia diffusa attraverso la carta scritta e online.
Leggi tutto…

Alpi Giulie Cinema – Premio Hells Bells 2019

Si è tenuta martedì 26 febbraio 2018 al Teatro Miela di Trieste, nell’ambito della XXIX edizione della Rassegna Internazionale di Cinema di Montagna ALPI GIULIE CINEMA organizzata da Monte Analogo, la serata dedicata al Premio Hells Bells.

Il concorso che si tiene dal 2012, in collaborazione con la Commissione Grotte Eugenio Boegan, Società Alpina delle Giulie, Sezione CAI di Trieste, è dedicato specificamente a documentari, reportage e fiction di speleologia: girati dunque nel complesso e poco conosciuto mondo ipogeo.

Anche quest’anno a partire dalle ore 18:00 del pomeriggio e fino a sera tarda, un numeroso pubblico di appassionati ha potuto fruire di un’ampia carrellata di video riguardanti i più interessanti e coloriti aspetti della speleologia esplorativa e di ricerca, sia italiana che europea. Undici produzioni, tra corti e documentari scelti, di cui 8 in concorso, hanno dato una visione concreta e spettacolare dell’esplorazione speleologica, della bellezza del mondo sotterraneo e dell’importante rapporto tra speleologia e ricerca scientifica.
Leggi tutto…

Alpi Giulie Cinema dedica una giornata alla speleologia

Feb
26
18:00

Martedì 26 febbraio 2019 continua al Teatro Miela di Trieste la XXIX edizione della Rassegna Internazionale di Cinema di Montagna ALPI GIULIE CINEMA organizzata da Monte Analogo, in collaborazione con Arci Servizio Civile.

Dalle ore 18.00 fino alle 23.00 sarà una intera giornata dedicata alla speleologia con HELLS BELLS SPELEO AWARD, concorso in collaborazione con la Commissione Grotte Eugenio Boegan della Società Alpina delle Giulie, Sezione CAI di Trieste, giunto all’ottava edizione, rivolto specificatamente a documentari, reportages e fiction di speleologia.

Verranno proiettati 11 video e interverranno alcuni autori e protagonisti dei documentari, tra cui Francesco Sauro (Università di Bologna, Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali – La Venta), Antonio de Vivo (capo spedizione a Palawan – La Venta), Renato R. Colucci (CNR, leader scientifico del progetto C3), per un breve scambio di idee ed opinioni con il pubblico, con particolare attenzione al rapporto tra speleologia esplorativa e scienza.

Si inizierà alle ore 18.00 con il seguente programma: (* fuori concorso)
Leggi tutto…

Un nuovo presidente per la speleologia pordenonese

Sarà Roberto Faggian a coordinare le attività dell’Unione Speleologica Pordenonese CAI nel 2019.

Faggian, scelto dai Soci dell’Associazione nel corso della loro annuale Assemblea Generale, sarà coadiuvato dal riconfermato Comitato Direttivo composto da Tiziano Borgobello, Manina Fioretto, Giorgio Fornasier, Gianpaolo Pessina, Guido Tintinaglia e Nadia Re.

Il neo presidente potrà confidare, nello svolgere il suo incarico, insieme ad una vasta esperienza tecnica ed esplorativa, anche di una notevole conoscenza didattica in quanto Operatore del Settore Giovanile del gruppo speleologico cittadino.

FAGGIAN con alcuni ragazzi del Settore Giovanile USP CAI

FAGGIAN con alcuni ragazzi del Settore Giovanile USP CAI

QR Code Business Card
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: