Novità dalle Prealpi Carniche, Abisso dell’Ottavo Nano (PN), aggiornamenti esplorativi

Nella fredda giornata di sabato 16 dicembre, vincendo il sonno mattutino ed i 1200 metri di dislivello, mi sono recato in quota del Colciavath (m.te Resettum – Pradut, Claut – PN) per proseguire le esplorazioni dell’Abisso dell’Ottavo Nano, ferme dallo scorso luglio, tra le tante cose, su un pozzo valutato sui 30 metri a circa -200.

Nonostante il freddo siberiano in grotta scorreva un cospicuo ruscello (ingresso a 1800 metri di quota). E’ stato sceso il pozzo (rivelatosi P55) entrando in una ampia e ventosa forra (1,5 metri di larghezza). E’ poi stato sceso un altro P20 arrestandosi su un ulteriore pozzo valutato attorno ai 15. Sul pozzo sono state notate diverse finestre da raggiungere.

Il “Nano” sta quindi diventando un piccolo gigante che supera di già il km di sviluppo e circa 300 i metri di profondità. Nulla di grandioso, se paragonato ad altri complessi, ma questo è solo l’inizio considerato che l’area del Colciavath è stata riscoperta speleologicamente solo pochi anni fa.

Filippo Felici
GSSacile, USPordenoneseCAI, GSUrbino.
[da speleoIT]

Una risposta a “Novità dalle Prealpi Carniche, Abisso dell’Ottavo Nano (PN), aggiornamenti esplorativi”

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

QR Code Business Card
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: